Cos'è The BIG Bell Test?
È una serie di esperimenti di fisica quantistica che richiedono il contributo di persone che devono comportarsi in modo casuale (per quanto possibile) mentre giocano a un videogioco.

 
Quando?
30 Novembre 2016
 
Dove?
In vari laboratori sparsi nel mondo!

Come partecipare?
Collegati al sito thebigbelltest.org, gioca e diventa anche tu un Bellster!

Cosa fanno i Bellsters?
I Bellsters creano sequenza casuali di bit, “1”
e “0”, che arrivano ai laboratori e aiutano gli scienziati nelle varie parti del mondo a controllare gli esperimenti.

Perché un Bell Test?
La fisica quantistica è famosa per i suoi strani punti di vista su ciò che possiamo o non possiamo conoscere della realtà. Le cose sembrano essere in più luoghi allo stesso tempo, ed è solo quando le si osserva che sembrano decidere in modo casuale in che posizione essere.
 
Domande appartenenti alla filosofia quali
  • Il mondo esiste indipendentemente da noi che lo osserviamo?
  • Possiamo cambiare la realtà solo osservandola?
sono entrate nel dibattito scientifico iniziato da Bohr, che accettava le strane previsioni della meccanica quantistica, e Einstein, che le rifiutava. Einstein  sosteneva che ovviamente la realtà esiste, solo è nascosta dalla debolezza teorica della fisica quantistica, e proponeva la necessità di teorie più forti, postulando l’esistenza di variabili nascoste alla nostra conoscenza che sono responsabili dell’apparente comportamento casuale delle cose.

Come provare o confutare le due posizioni?
Dopo tutto, come possiamo sapere se una cosa esiste mentre non la stiamo guardando?

Che ci crediate o no, il fisico John Bell del CERN nel 1964 propose un esperimento per dirimere queste questioni, mettendo fine una volta per tutte alla brillante controversia intellettuale fra I punti di vista di Bohr e Einstein: Il Test di Bell.

Fin dalla sua proposta, il Test è stato realizzato in vari modi, la gran parte dei quali con risultati favorevoli alla meccanica quantistica, e confutando l’esistenza delle variabili nascoste

Siamo sicuri che questo approccio funzioni?
I logici sanno che non è possibile provare la non-esistenza. Non possiamo provare che non ci siano variabili nascoste che controllano il comportamento delle cose.
Un Test di Bell di successo è una prova se siamo disposti af accettare alcune assunzioni. La prova prende allora la forma “Se questa assunzione è vera, allora non ci sono variabili nascoste."

E qual è la nostra assunzione? Che noi umani  siamo i proprietari delle nostre decisioni, ovvero abbiamo libero arbitrio. Questa è l’assunzione ragionevole di The BIG Bell Test.